workshop15lacittc3a0delledonne

Un interrogativo che ci poniamo molto spesso: è possibile disegnare e raccontare collaborativamente la geografia femminile di una città?
Cosa dovrebbe contenere una guida urbana al femminile?

Domenica 25 gennaio, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, a Milano negli spazi di Expo Gate davanti al Castello Sforzesco, con un esperimento digitale e analogico di mappatura collaborativa dedicato proprio al capoluogo lombardo, attraverso i vari punti di vista, i commenti e la partecipazione dei cittadini e delle cittadine, si proverà a dare una risposta e a disegnare la geografia della città, mettendo in relazione la produzione femminile e il contesto cittadino.

Il progetto Città delle donne, ideato dall’Agenzia Editoriale E.V., è stato avviato a Bologna in collaborazione e con il sostegno dell’Agenda Digitale del Comune di Bologna.
Il laboratorio è realizzato in collaborazione con Gli Stati Generali delle Donne, Paco Collaborative Design, TwLetteratura, EmmaBooks.

Chi desidera partecipare può farlo iscrivendosi attraverso questo link.
Chi, invece, desidera seguire l’evento online può farlo attraverso l’hashtag #cittàdelledonne su Twitter o Facebook.

Buon lavoro, vi seguiremo con attenzione!
GGDBologna team

bibliosalaborsaIl ciclo di incontri e laboratori ospitati dalla saletta studio del primo piano in Biblioteca Sala Borsa (piazza Nettuno, 3 a Bologna) sul tema dell’informatica ed elettronica libera, che ha già riscosso molto successo fra i cittadini bolognesi e non solo, ritorna a partire dal prossimo sabato per dare consigli su software, hardware e nozioni informatiche di base a chiunque desideri partecipare.

Anche noi GGDBologna non mancheremo all’incontro “Femminile tecnologico: questioni di genere dall’informatica a Internet“: vi parleremo dei risultati ottenuti dall’Osservatorio digitale di genere che abbiamo curato nel 2014, all’interno del progetto di Agenda Digitale e Iperbole 2020 e saremo a disposizione per approfondimenti, domande e per chiunque desideri avvicinarsi al mondo geek!osservatorio_digitale_digenere_logo

Oltre al nostro speech, sono previsti interventi di:

Save the date: sabato 17 gennaio, dalle ore 16 presso la saletta studio al primo ballatoio.
L’incontro è aperto a tutti e non è richiesta prenotazione.

Vi aspettiamo!
GGDBologna team

 

#GGDBoXmas
Carissime/i,
Non prendete impegni martedì 16 dicembre perché sarete con noi a festeggiare un nuovo #GGDBOXmas!

Il Natale, si sa, ci fa venire voglia di stringerci alle persone che amiamo di più e quindi noi del team vogliamo assolutamente condividere con voi la gioia di un brindisi speciale: ci saranno grandi novità che vogliamo raccontarvi, ciò su cui abbiamo lavorato finora (dietro le quinte, ma c’eravamo!) e ciò che ci aspetterà a breve.

Il 2015 sarà un anno di grandi soddisfazioni e vogliamo coinvolgervi quanto più possibile, che siate associate/i o non lo siate (ancora… ma questa è l’occasione buona per diventarlo).

La cena di auguri sarà un’occasione non solo per festeggiare, ma anche per conoscere le vostre proposte e le vostre candidature! Siamo alla ricerca di volontarie attive che vogliano supportare il team con il loro contributo, come ogni anno!

Ci troveremo da TIM#WCAP in via Oberdan, 22 a Bologna dalle ore 18.00 fino alle 21.00.

L’evento è gratuito previa iscrizione qui

Eventbrite - AperiXmas con GGDBologna 2014

Vi aspettiamo!
Team GGD Bologna

L'app AccessiBol

L’app AccessiBol

Non deve essere stato semplice, per gli ideatori di questa mappa interattiva, censire la maggior parte dei tantissimi locali di Bologna, ma i volontari dell’Associazione UILDM hanno girato per circa un anno alla ricerca delle caratteristiche adatte per accogliere un disabile e hanno prodotto un’immagine molto ben dettagliata di ciò che rappresentano ancora le barriere architettoniche nella nostra città.

Antonella Pini e Alice Greco, rispettivamente Presidente e Vicepresidente della sezione UILDM Bologna, hanno dichiarato in una

L'app AccessiBol

Uno screenshot di esempio

intervista: “Dovevamo organizzare un evento e cercare un locale (…) alla fine è venuta l’idea di creare una app che in tempo reale permettesse di trovare un locale accessib

ile”.

AccessiBOL l’app nata dalla loro ricerca, consente infatti alle persone con disabilità motoria di individuare un locale senza barriere ar

chitettoniche: grazie all’intervento a favore dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, questo strumento è stato creato gratuitamente e altrettanto gratuitamente è scaricabile per i device che supportano Android. Per tutti gli altri, è comunque possibile visualizzare la mappa dei locali anche attraverso un semplice browser.

La mobilità ridotta è un concetto molto più ampio di quanto si creda, anche solo temporaneamente, e non deve riguardare alcun tipo di “categoria” (potrebbe capitare a ognuno di noi di essere momentaneamente limitato nel movimento) e quindi ci auguriamo che il valore del progetto di queste intraprendenti donne e della loro Associazione possa essere compreso da tutti i cittadini, che non si limitino solo ad utilizzare l’app, ma a contribuire – anche, perché no – migliorando non solo le informazioni, bensì l’accessibilità generale della nostra città.

 

 

Post Navigation