Foto Wikipedia

Spiegare la primavera araba ai media americani. Mona Eltahawy tra giornalismo e rivoluzione” è un incontro gratuito e aperto a tutti che si terrà mercoledì 21 Marzo alle ore 17 in Via Azzo Gardino 23 Aula A. L’evento, organizzato dal Dipartimento di Discipline della Comunicazione e dal Dipartimento di Scienza Politica, in collaborazione con l’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, vedrà la partecipazione di Mona Eltahawy, una delle più note giornaliste del mondo.

Mona Eltahawy, blogger e attivista, è editorialista per diverse testate americane e internazionali, tra cui The Washington Post, International Herald Tribune, Toronto Star e Jerusalem Report, ed è spesso ospite come analista di questioni mediorientali sui principali news network della televisione americana, tra cui CNN. Con la sua intensa attività giornalistica,  attraverso le sue frequenti apparizioni sulle principali televisioni americane e la sua popolarità su Twitter (oggi ha più di 120 mila follower), Mona ha contribuito in maniera significativa alla rappresentazione della primavera araba sui media e nell’opinione pubblica statunitense, spesso lottando per modificare temi e termini della narrazione.

Nel novembre 2011 Mona è stata brutalmente aggredita dalla polizia e arrestata durante una manifestazione al Cairo. Il suo tweet “beaten arrested in interior ministry” ha fatto in poche ore il giro del mondo, dando il via ad una mobilitazione globale per il suo rilascio pressoché immediato.

Pensate, è bastato un tweet che è riuscita a scrivere mentre era in stato di fermo perché in poche ore la notizia facesse il giro del mondo, dando il via ad una mobilitazione globale per il suo rilascio immediato. La campagna #FreeMona su Twitter ha visto coinvolti semplici cittadini, giornalisti, attivisti, accademici di tutto il mondo ma anche la diplomazia americana, contribuendo in maniera significativa alla pressione internazionale sulle autorità del Cairo, costrette a rilasciarla rapidamente.

Ci auguriamo che queste ingiustizie siano sempre meno all’ordine del giorno e non possiamo che rallegrarci che la storia abbia avuto un esito positivo.

Mona Eltahawy interverrà per raccontare la propria esperienza analizzando anche la rapidità, capillarità ed efficacia della mobilitazione online intorno alla vicenda.

Non mancate!
GGDBologna team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation