Lo scorso sabato si è svolta la seconda edizione del format “Nuove Professioni delle Donne” che ha chiuso il programma di alfabetizzazione digitale “No Digital Divide” in programmazione al Quartiere Saragozza dallo scorso gennaio.

L’incontro ha avuto come scopo la riflessione e la condivisione dell’esperienza di donne che, attraverso la rete e la tecnologia, sono riuscite a crearsi una professione nuova e ad inserirsi nel mondo del lavoro, impresa non sempre facile al giorno d’oggi.

Lisa Ziri, Alice Reina e Annalisa Uccheddu - Foto di Silvia Storelli

Lisa Ziri, ci ha raccontato di Nemoris, di come si dà vita ad una startup, delle difficoltà e delle sfide che una donna imprenditrice deve affrontare ogni giorno.

Alice Reina, ci ha dimostrato come sia possibile crearsi un lavoro sul web mettendo in pratica anche qualità più manuali come l’arte della decorazione di torte creative. Bologna in Torta e le Carte Favola sono le startup presentate durante l’incontro.

Annalisa Uccheddu ci ha parlato di come dalla passione per la lettura sia passata alla valorizzazione del digitale e alla creazione del progetto Siska Editore.

Lidia Marongiu - Foto di Silvia Storelli

Lidia Marongiu ci ha ispirato, con la sua energia e determinazione, parlando del suo percorso dalla normale consulenza strategica di marketing aziendale alla comunicazione 2.0 di cui ha iniziato ad occuparsi dopo la svolta professionale che la Rete le ha offerto.

Tutte le interviste alle nostre speaker sono reperibili al seguente link, grazie al lavoro di Mara Cinquepalmi che ringraziamo insieme a Francesca Sanzo per la riuscita dell’evento.

Ancora un ringraziamento va a Silvia Storelli che, come sempre, ha saputo raccogliere in un video racconto lo spirito di #NPDonne e i momenti salienti della giornata.

Il “No Digital Divide” ha rappresentato per noi un’esperienza molto importante che ci ha avvicinato alla cittadinanza e al territorio bolognese favorendo una rete di relazioni con chi questa città la vive ogni giorno. Siamo sicure che questo sarà solo un ottimo punto di partenza, per cui speriamo di rivederci presto per un secondo round di incontri e workshop targati #NoDigitalDivide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation