#GGDBologna13 si avvicina: ecco allora che vi presentiamo altre 2 protagoniste della serata, Serena e Giusy che al termine degli interventi offriranno “Orto Shot“,  shottini a moderata gradazione alcolica a base di ortaggi ed erbette aromatiche”. Serena e Giusy sono le fondatrici di Gramigna Map  la mappa invasiva del verde urbano bolognese.

Ma prima, se non vi siete ancora iscritte: è ora di farlo!

Eventbrite - GGDBO13 |  Il Lato Verde del Web

Giusy/Serena – Presentatevi

Ciao. Beh ecco in realtà in passato ci avete intervistato per via del nostro orticello e in quell’occasione vi abbiamo parlato delle nostre vite. Oggi ci presentiamo direttamente come Ortigiane, anche dette Le Gramigne … i soprannomi attribuitici da chi ama parlare di autoproduzione e consumo critico. Pensieri pericolosi perché contagiano i cuori e le menti. Siamo semplicemente due cittadine fissate con l’orto e pensiamo che tutti potrebbero coltivare per piacere e diletto. Per sentirsi liberi e un po’ anarchici. Per rendere la città più bella e sana. Sono pensieri che piacciono e fanno simpatia. 😉

Cos’è Gramigna e perché una mappa delle aree verdi?

Gramignamap.it  è un progetto di crowdmapping di orti urbani, community garden, orti comunali e attacchi di guerrilla nato 1 anno fa con l’aiuto di amici specializzati nella progettazione e comunicazione online. Nel corso dei mesi abbiamo lavorato molto off line cercando di star dietro alle diverse direzioni che questo progetto invasivo ha preso “nostro malgrado”.

Per noi avrebbe dovuto essere un semplice hobby invece oggi  tutti parlano di orto (e ne vorrebbero uno), l’interesse è enorme. Siamo diventate uno snodo di contatti e informazioni sugli orti a Bologna. I nostri progetti sono a dir poco variegati: “Happy Orto – laboratorio per bambini. Costruisci il tuo orto e portatelo a casa”, Orto Shot, coltiva mangia e bevi, “Ortofrequenza, rubrica radiofonica mensile di sopravvivenza urbana”, Smart City in fiera presentando il nostro progetto all’interno dello stand dell’agenda digitale del comune; di recente un’interrogazione comunale, la nascita del Comitato Orti Prati di Caprara. Seguiamo attivamente il guerrilla gardening e il turismo responsabile con “Adotta un ortaggio” (ITACA 2012) e “Adotta un turista” (ITACA 2013).

Digitale e sostenibilità: in che modo l’uno valorizza hcg novarel l’altra?

La gente ha voglia di esprimere opinioni, d’incontrarsi, fare cose…
C’è fame di relazioni, voglia di condividere. I social networks sono intrisi di questo bisogno. I nuovi media rappresentano una evolutissima risposta della società alla solitudine e alle paure del terzo millennio. Così come il ritorno alla natura e al principio di sostenibilità che tanto invadono le nostre vite ma che sono percorribili soltanto attraverso progetti di gruppo. Un gruppo può essere composto da 2 persone o da 100.000 o da tutto il web. La nostra società sta solo indagando nuove idee di condivisione, forse di autogestione. Stiamo cercando di sperimentare nuovi modi di stare assieme perché abbiamo paura.
La paura è un fatto personale, i social media sono una risposta in coro. Gramigna è un progetto di socialità sul web (facebook, twitter, youtube e blog) e la linfa vitale arriva dalla vita reale…dalla terra. Ho risposto alla domanda?

Di cosa ci parlerete il 18 maggio?

Per questa occasione speciale abbiamo deciso di non parlare ma di farvi assaggiare i nostri shot di vodka e ortaggi con Orto Shot. E’ primavera e possiamo contare su verdure fresche e dissetanti. Ma non solo…abbiamo una sorpresa per voi!!! Vi aspettiamo da Senape, i nostri amici green molto urbani.

Il programma dell’evento:

Ore 20.00 Accredito dei partecipanti
Ore 20.15 “I risultati delle relazioni intessute fra Web, Guerrilla Gardening e Terra di nettuno” a cura di Viola Cavalca, attivista e cofondatrice di Terra di Nettuno community di Guerrilla Gardening bolognese.
Ore 20.45 “L’anima femminile di Grow The Planet” a cura di Giada Collauto, marketing specialist @ Grow The Planet: la piattaforma che assiste i suoi contadini 2.0 dalla semina al piatto.
Ore 21.00 “Web e filiera corta: l’esperimento Filo Corto” a cura di Lucia Costa fondatrice di Filo Corto la piattaforma bolognese che favorisce la bio diversità e l’alimentazione a km zero.
Ore 21.30 “Orto Shot” shottini a moderata gradazione alcolica a base di ortaggi ed erbette aromatche” a cura di Gramigna Map  la mappa invasiva del verde urbano bolognese.
Ore 22.00 Saluti e baci 🙂

 

 

2 Thoughts on “Intervista a Giusy e Serena di Gramigna Map, la mappa invasiva del verde urbano @ #GGDBO13

  1. Pingback: » Raccontare un evento con i Social Media | Francesca Sanzo - contenuti e strategie per web e social media

  2. Pingback: Francesca Sanzo | Raccontare un evento con i Social Media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation