In questi giorni (3/4 dicembre) si è svolto a Firenze il BTO (Buy Tourism Online) fiera dedicata al mondo del turismo 2.0, che con la sesta edizione conferma, sia per l’afflusso di pubblico, sia per i contenuti emersi, quanto il tema sia caldo e seguito in questo momento storico.

Due giorni ricchi di contenuto, come dicevo, dove si è parlato tanto anche di Social Media, Strategie di comunicazione, Marketing territoriale e Destination Blog, a sottolineare, ancora una volta, come la promozione di un luogo passi ormai imprescindibilmente dai sistemi Peer to Peer, dallo storytelling, dalla condivisione della conoscenza e soprattutto, dell’esperienza.

All’interno della manifestazione si è svolta anche la premiazione di Hospitality Social Awardsun’iniziativa ideata, organizzata e promossa da Teamwork, società di consulenza alberghiera, ospitata all’interno del BTO – che ha riguardato diversi ambiti di intervento e sviluppo, e dove i nostri amici e partner di TER, Turismo Emilia Romagna, si sono aggiudicati la qualifica di “Best Social Media Marketing Strategy per il 2013″.

Vi ricorderete certamente la loro partecipazione al progetto No Digital Divide, dove ci avevano raccontato i progetti adotta una parola e blogville, durante il barcamp dedicato al marketing territoriale dello scorso anno.

Oggi la nostra rubrica vuole raccontarvi, non lo neghiamo con una punta di orgoglio :), il progetto vincitore e i prossimi step, e crediamo non ci sia modo migliore che affidare il racconto alle parole di chi ogni giorno contribuisce alla realizzazione e alla riuscita di questo progetto, Giovanni Arata e Elisa Mazzini.

Turismo Emilia Romagna [TER] è il circuito social  dell’APT Regionale/Assessorato Regionale Turismo Emilia-Romagna.
I suoi presidi coprono cinque lingue [italiano, inglese, tedesco, spagnolo, portoghese] e tutte le principali piattaforme di social networking, con una specifica attenzione per la dimensione visual [Instagram, Pinterest, Flickr, YouTube].

Gli obiettivi del lavoro TER sono: fare da piattaforma di incontro ed espressione per i soggetti del network turistico regionale, creare conoscenza e fiducia intorno al brand Emilia-Romagna e acquisire conoscenza su se stessi ed i propri interlocutori.

A livello di attività quotidiana questo significa:
* differenziare le strategie e le tattiche progettuali secondo le peculiarità dei vari canali e dei molteplici interessi emergenti (destinazioni, gastronomia, fotografia..) per intercettare i diversi tipi di interlocutori;
* stimolare il coinvolgimento della community, rilanciando i progetti/contenuti di cittadini e operatori e creando sinergia tra le attività, al fine di costruire un racconto regionale plurale e particolareggiato. E’ questo lo scopo di progetti di collaborazione collettiva, quali “Parlami di tER” , che prevede la pubblicazione sul blog di TER di un nuovo contributo ogni settimana scritto da un membro esterno alla redazione; “AdottaUnaParola”, un progetto per la raccolta e il miglioramento condiviso delle voci Wikipedia relative alla regione; la “PicOfTheDay”, che permette la pubblicazione di una foto al giorno sul canale Instagram di TER, scelta tra quelle scattate dalla communiity e taggate #turismoer; i contest Instagram “#myER”, una serie di concorsi a cadenza mensile e tematizzati sulle diverse emergenze regionali (Unesco, natura, motori, castelli, gastronomia..).
* fondere il quotidiano lavoro online con attività e momenti di incontro offline. E’ questo lo scopo delle passeggiate fotografiche “InstaTER” legate ai concorsi Instagram; ed è questo soprattutto lo scopo di “BlogVille”, che ha portato nelle due edizioni 120 travel-blogger provenienti da tutto il mondo, dando loro una base in Emilia-Romagna e lasciandoli liberi di scoprire la regione seguendo i propri interessi personali.
* ricercare continuamente nuovi format in grado di esprimere e migliorare i tratti distintivi dell’esperienza TER: accountability, coinvolgimento, saldatura online/offline.

 

Quanto al futuro prossimo, i primi appuntamenti in vista sono l’apertura di presidi social in lingua russa, il rilancio di BlogVille e l’esplorazione di nuove frontiere nell’utilizzo delle piattaforme visuali.

Per dirlo in modo social con un Tweet, che cos’è TER in 140 caratteri?

E’ una piccola orchestra che cambia spartito ogni giorno, stecca quanto basta e non si cura degli strumenti ma solo dell’armonia corale.

Se non siete ancora fan o follower di questo progetto così ricco e in continua evoluzione cosa aspettate?
Ci sono tante opportunità che, davvero, sarebbe un peccato perdere!

Follow TER:
Facebook | Twitter | Instagram | YouTube | Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation