Era il 15 ottobre 2011 quando si è tenuto il primo evento “Nuove Professioni delle Donne“, nato dalla volontà della nostra associazione, insieme alla collaborazione di Francesca Sanzo di francescasanzo.net e Mara Cinquepalmi di Articolo37. Un evento che ha posto l’attenzione su temi importanti: l’occupazione femminile e la grossa opportunità di utilizzare la rete quale strumento principe  di realizzazione sia  in campo professionale, sia personale.

Dopo il successo della prima edizione, “Nuove professioni delle Donne” torna a Bologna il 14 aprile 2012, presso Sala Cenerini di Quartiere Saragozza (via Pietralata, 60), dalle 10 alle 13.30.

Inserito all’interno del programma #NoDigitalDivide l’incontro “Nuove professioni delle Donne” si pone come momento per tornare su questi importanti temi e per lavorare in maniera sempre più incisiva sull’abbattimento del digital divide.

“Nuove professioni delle Donne” è stato e sarà un incontro in cui si dà voce a chi è riuscita a creare una propria professione  grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie.

In un momento di crisi come questo, tante donne che hanno perso il lavoro per vari motivi o che fanno fatica a reintegrarsi nel mondo del professionale  dopo la maternità, crediamo più che mai che avvicinarsi al web per scoprire quali possibilità professionali esso offre, creare delle collaborazioni, dare avvio o consolidare in maniera ottimale progetti e idee che hanno grandi potenzialità ma che fanno fatica a concretizzarsi.

La prima edizione di “Nuove professioni delle Donne” è stata una giornata di dibattito con interventi e discussioni di professioniste ed esperte che hanno dato prova evidente di quali orizzonti l’era digitale possa svelare all’universo femminile (e non solo) e, al contempo, si è parlato delle problematiche che le nuove dinamiche sociali possono sviluppare nei contesti lavorativi, sociali e personali delle donne.
Al dibattito sono seguiti workshop pratici sguitissimi durante i quali sono stati messi in pratica gli aspetti tecnici dei nuovi Media.

Il nuovo appuntamento con “Nuove professioni delle Donne” è strutturato sulla stessa formula ma in chiave ridotta. Verrà dato spazio a testimonianze di donne che si sono reinventate grazie al web. Ci saranno:

  • Lidia Marongiu: consulente nell’ambito della comunicazione e del marketing strategico che abbiamo avuto il piacere di conoscere alla tavola rotonda di Women in Digital lo scorso 20 gennaio;
  • Annalisa Uccheddu: dopo la laurea, ha deciso di investire nella sua passione per i libri creando una casa editrice di e-book che si basa su progetti e contatti sviluppati online. Dall’editing, allo scouting, fino alla vendita, ha creato una vera e propria azienda
  • Alice Reina: attrice, storyteller e creativa grazie alla rete sviluppa idee per i prossimi laboratori e spettacoli di teatro sociale. Eclettica, crea decorazioni personalizzate per torte e ne racconta su Bologna In Torta. I suoi siti: di associazionehecate.net + bolognaintorta.it
  • Lisa Ziri di Nemoris start-up al femminile nata nel 2011, ideatrice insieme a Silvia Parenti di ILexis, un software semantico di archiviazione automatica. Abbiamo conosciuto l’interessante lavoro di Lidia e Silvia su un articolo apparso su Wired e siamo felicissime di conoscere dettagliatamente il loro percorso e il loro progetto.

Per seguire l’evento potete iscrivervi tramite eventbrite.

La prima edizione di “Nuove professioni delle Donne” ha mosso grande interesse e attenzione, tant’è che si parla di esportare il format anche in altre città d’Italia.

Con questo evento chiudiamo il programma #NogitalDivide che ha dato tante soddisfazioni a noi e a chi ha seguito i workshop e i barcamp. Questo rappresenta un punto di partenza per un programma di alfabetizzazione più ampio e sempre più partecipato.

La sinergia e la collaborazione, uniti alle infinite opportunità date dalla rete possono aprire nuovi orizzonti. Noi ci crediamo fortemente e saremo felici di condividere ancora una volta idee, vite, esperienze, progetti insieme a tutti voi.

Gli hashtag ufficiali per seguire l’evento su Twitter sono #NPdonne e #NoDigitalDivide.

Bologna e il mondo del digitale hanno ormai istituito da tempo una relazione di successo, e sempre più spesso iniziative volte al mondo del web, inteso nella tua totalità, passano da qui.

Anche oggi quindi abbiamo il piacere di segnalarvi due eventi ai quali non potete mancare e che si svolgeranno nei prossimi giorni.

Crisis Camp Italy: in scena per la prima volta in Italia il prossimo sabato 19 novembre a partire dalle 10:00 presso la sala dello Urban Center , è un incontro informale specializzato nell’ambito delle risorse online create per la gestione della crisi di qualsiasi natura (emergenze naturali, crisi politiche o umanitarie). Tutto nasce a Parigi nel maggio scorso, quando per la prima volta il Camp focalizzò l’attenzione sullo stato delle tecnologie 2.0 in relazione alla gestione della crisi e con un occhio particolare ai progetti europei. Da lì la volontà degli organizzatori di creare un network tra persone, attori e operatori del soccorso presenti sul territorio e che adesso per la prima volta attiva il suo lavoro nel nostro Paese.

European Digital Agenda Going Local: è la prima tappa in Italia, alle quali seguiranno quelle di Palermo e Roma, organizzate dalla Commissione Europea per promuovere l’Agenda Digitale Europea i cui temi centrali sono: l’alfabetizzazione digitale, il contrasto al digital divide, la promozione dell’ e-government e dell’open data così come la realizzazione di smart cities. L’incontro che si terrà il prossimo 21 novembre alle ore 09:00 presso Palazzo Re Enzo, prevede nel pomeriggio un barcamp con sessioni dedicate a:

-Broadband & NGN – banda larga, banda ultra larga, fibre ottiche, sistemi wireless, wi-fi pubblico, ecc;

-Skills, inclusion, innovation and creativity – competenze, scuola 2.0, alfabetizzazione informatica, innovazione e industria della creatività, ecc.;

-Open all – open source, open data, trasparenza, condivisione e collaborazione, ecc.;

-Smart & Green – città intelligenti, integrazione di servizi e reti, risparmio energetico, tecnologie verdi, ecc.;

Per partecipare ai lavori è necessario iscriversi qui mentre per accedere ai barcamp sarà sufficiente mandare un email. L’evento sarà seguito e commentato su Twitter con l’hashtag #daelocal_it.

Non ci resta quindi che darvi appuntamento ai seguenti incontri, noi faremo di tutto per esserci… e voi?