team-mgp

Questa è la nostra espressione felice: tanto sforzo per organizzare la #GGDBO15 ripagato dalla vostra partecipazione, dal vostro affetto e dalla soddisfazione per aver creato tutti insieme un momento perfetto.

Ringraziamo di cuore tutte le partecipanti e i loro +1 che hanno colto appieno lo spirito di questa serata e l’hanno arricchita di interventi, networking e simpatia, anche grazie alla presenza del nostro Sfoglino e della sua aiutante.

Lo scopo della nostra associazione è, fra i tanti, mettere in contatto persone diverse fra loro, con esperienze fra le più svariate: a giudicare dai vostri post-it (che vedrete presto online!) siete davvero tutti ricchi di spunti e voglia di fare. Non vediamo l’ora di portare avanti un nuovo anno pieno di novità e tante altre occasioni per stare insieme. Non vi deluderemo, promesso!

foto 1

Oltre alla squisita ospitalità de La Vecchia Scuola, il nostro ringraziamento più sentito va ai nostri sponsor  Mariagrazia PanizziConsorzio MelaPiù che hanno creduto nello spirito dell’iniziativa e si sono messi in gioco, divertendosi e divertendo. Queste sono alcune delle foto scattate durante la serata, potete trovare qui l’album (se avete altri scatti, mandateli!).

foto 2

Ancora grazie di cuore e non perdiamoci di vista!

GGDBologna team

tagliatella geek

Tutti pronti per stasera? E’ quasi l’ora della tanto attesa #GGDBO15!

Qualche news che vogliamo condividere con voi: innanzitutto, per dare un tocco di dolcezza alla nostra serata #tagliatellageek abbiamo un partner d’eccezione, il top di dolcezza delle mele Fuji e Fujion del Consorzio MelaPiù!

Ci è sembrato ideale unire la nostra vocazione tech a questo evento a km 0, ricco delle migliori tradizioni della nostra terra e quale occasione migliore per farvi assaggiare queste meravigliose mele di pianura, coltivate con estrema cura e passione dagli esperti agricoltori della nostra zona?

Potrete assaggiare e portare a casa con voi MelaPiù, ma soprattutto fotografarvi assieme a loro perché… #anchetuseiMelaPiù.

E finalmente possiamo annunciare chi sarà l’aiutante sfoglino. Rullo di tamburi….Clara Zeed, sei pronta per sfidare la tradizione? 😉  Noi non vediamo l’ora di assaggiare la tua tagliatella geek gluten free! Grembiule e strumenti da cucina ti aspettano per imparare tutti i trucchi del mestiere.

Cos’altro aggiungere! Ci vediamo stasera per un buon piatto di #tagliatellageek!

 

tagliatella geek

Ci siamo quasi, venerdì 27 sarà la volta della nostra #GGDBO15 e noi siamo, come sempre, in trepidante attesa.

I preparativi sono quasi terminati, la lista dei partecipanti aumenta di giorno in giorno e tutto sembra funzionare al meglio.

Noi GGDBologna però vogliamo assicurarci che anche i nostri soci e amici vegetariani possano partecipare alla serata e, per questo, ci teniamo a comunicarvi che per la #tagliatellageek sarà possibile richiedere anche l’opzione vegetariana.

Farlo è molto semplice: dopo aver prenotato la vostra tagliatella, basterà inviare una mail a ggdbologna@gmail.com e richiedere l’opzione vegetariana. La Vecchia Scuola Bolognese saprà proporvi succulente alternative.

Allora siete pronti per una dinner a colpi di matterello?

Per partecipare alla cena

Se non sei ancora socia 2015 di GGD Bologna hai l’opportunità di partecipare alla dimostrazione, alla cena di networking e tesserarti a soli 25€ complessivi, in via del tutto eccezionale. Se sei già una delle nostre socie anche quest’anno, partecipa alla dimostrazione e alla cena versando la quota di 20€.

Le Girl Geek Dinners sono aperte a tutti, anche se la priorità va alle donne: ognuna di noi può invitare un uomo iscrivendolo come proprio ospite. Tutti i presenti devono versare la quota per partecipare all’evento, e tesserarsi nel caso non lo fossero già.

Vuoi essere tu l’aiutante di Sfoglino?

Diccelo con un tweet o con un post su Facebook, usando l’hashtag della serata #GGDBO15 e/o taggandoci.

Specifica perché ti piacerebbe fare la sfoglia: il 26 febbraio comunicheremo chi abbiamo selezionato tra tutte/i!

I motivi per partecipare alla nostra serata sono tantissimi, cominciano con “networking” e la voglia di allargare il nostro team a nuove leve per questo anno tutto da condividere, finiscono con “ottima cena” e passano da “ogni giorno si impara qualcosa che ci rende più geek”!

Cosa aspetti a prenotare il tuo posto?

Iscriviti su Eventbrite, e scegli dal menù a tendina la tua opzione di pagamento PayPal!
I posti sono limitati e, per lasciare a tutte le iscritte la possibilità di partecipare, non potremo considerare valide le iscrizioni senza la conferma di PayPal… grazie per la comprensione 🙂

[AGGIORNAMENTO: Prenotazioni chiuse il 26.2.15]

Giulia
Come sapete mancano pochi giorni alla #GGDBO14 che si terrà il 1 marzo presso
Working Capital Bologna e che avrà come tema nuove makers, stampa 3D e nuove professioni legate all’applicazione delle nuove tecnologie  al settore manifatturiero ed industriale. In questo panorama non poteva mancare una donna proveniente dal Fab Lab di Reggio Emilia: oggi intervistiamo Giulia Morselli giovane designer reggiana che grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie applicate all’artigianato artistico si è aggiudicata la vittoria di un bando e sta portando avanti un progetto molto creativo.

Ciao Giulia, presentati

Ciao, sono Giulia Morselli, vivo e lavoro a Reggio Emilia e mi divido tra il mestiere di insegnante di disegno e progettazione al liceo artistico e la costruzione di un marchio di design, di cui vi parlerò…!

Cosa vuol dire essere artigiana nel 2014?

Bella domanda! Vuol dire innanzitutto confrontarsi con nuovi processi creativi e le nuove tecnologie di produzione
che cambiano in continuazione: tu puoi e devi cambiare con loro… Perché questo non è un limite o una sfida di cui aver paura ma una grande opportunità.

In che modo le nuove tecnologie hanno cambiato il tuo modo di lavorare e il tuo approccio creativo?

Ho sempre pensato, schizzato, progettato servendomi del disegno a mano libera e di modelli di studio “hand made”: le nuove tecnologie hanno reso più sistematico il mio processo creativo e progettuale e soprattutto hanno reso il mio lavoro riproducibile, permettendomi di avvicinarlo al mondo dell’industria… ma senza perdere il suo sapore artigianale. Per me la tecnologia è un mezzo vitale di espressione ma non un fine.

Stiamo vivendo le 4a rivoluzione industriale ed è bellissimo farne parte, quali sono le opportunità da cogliere in questo momento?

Tantissime: oggi abbiamo a disposizione tecnologie di produzione che permettono a chiunque di esprimersi in un modo che fino a poco tempo fa era impensabile: le grandi industrie avevano una specie di monopolio della produzione seriale e della riproducibilità. Adesso il singolo è più vicino a tutto questo! Credo quindi che il massimo beneficio, su larga scala, sia proprio la fioritura di nuovi talenti, piccoli produttori, con i background più svariati, che avranno la possibilità di sperimentare grazie ai FabLab le potenzialità ma anche i limiti dei propri progetti.

Giulia Morselli_PupinaGiulia Morselli_Bijoux

 

L’ambiente degli e-makers, come tutti gli ambienti tecnologici pare sia un ambiente molto maschile, è davvero così?

Dipende: al FabLab di Reggio Emilia ho conosciuti molti uomini ma anche tante donne creative e operative: gli uomini sembrano più propensi a lavorare sulla modellazione e stampa tridimensionale di oggetti e sulla automatizzazione dei prototipi con ArduinoLe donne che ho conosciuto lavorano sulla sperimentazione dei materiali, per l’artigianato, il fashion design e il product design ma il coinvolgimento emotivo è lo stesso. Non saprei dire se su scala nazionale il quadro sia differente ma credo che se le donne continueranno a promuovere il proprio talento e a credere nelle proprie capacità e sensibilità non ci vorrà molto tempo per mettersi in pari

Di cosa ci parlerai alla #GGDBO14?

Di Drif Draf: un progetto con cui ho conquistato il primo posto alla selezione indetta dal bando “Creatività e Imprenditoria” promosso dal Comune e dalla Provincia di Reggio Emilia e con cui sto costruendo un marchio di artigianato…digitale!

Non vediamo l’ora di conoscere meglio Giulia e il progetto; nonchè di ammirare i suoi prodotti dal vivo alla GGDBO14  vi ricordiamo che per partecipare è necessario iscriversi a questo link!

Post Navigation