header

Grazie di cuore, non possiamo iniziare in altro modo perché le vostre candidature per i corsi di #ODG sono state tantissime e tutte corredate da motivazioni molto importanti e sincere! Questo ci rende da un lato felicissime, ma dall’altro siamo state tuttavia costrette, visto il numero di richieste, a dare precedenza a inoccupate, studentesse, professioniste, mamme (attuali o in attesa), pensionate, imprenditrici e start-uppers, come vi avevamo anticipato nel post di apertura iscrizioni.

Per chi riceverà risposta negativa: ci spiace! Speriamo di poterci conoscere presto in un’altra occasione e continuate a tenerci d’occhio perché organizzare momenti formativi come questo è fra i nostri obiettivi principali.

Le 20 candidate che accedono al progetto Osservatorio Digitale di Genere riceveranno a loro volta una mail di conferma, a breve. Vi ricordiamo che i corsi sono gratuiti, ma è previsto un piccolo e unico contributo spese di 20 € a persona (da versare a inizio corso) per i materiali a dispensa delle lezioni e vi ricordiamo che potrete avere solo i materiali didattici delle lezioni a cui avete preso parte.

I corsi si terranno dall’11 marzo al 17 aprile, dalle 19 alle 21, nel nuovo acceleratore di Telecom Italia WCAP in via Oberdan 22 a Bologna.

Siamo ovviamente a vostra completa disposizione per ogni domanda e chiarimento.

A presto e… benvenute  a bordo!

Ieri abbiamo partecipato alla prima riunione di tutte le realtà che hanno vinto il bando dell’Agenda Digitale di Bologna.

Tutti i progetti li trovate qui: li potete studiare, confrontare e commentare. Il progetto a cui tende l’Agenda Digitale Bo è non solo quello di supportare i progetti che hanno vinto il bando, bensì di creare un vero e proprio network cittadino di realtà aperte che collaborano e condividono esperienze.

Qui trovate la scheda del nostro progetto

La cosa che ci ha fatto molto piacere è stata quella di constatare che molti progetti femminili hanno vinto insieme a noi. La serata si è svolta in un piacevole confronto fra i rappresentanti dei singoli progetti, condivisione di visioni e inizative e un brief progettuale circa l’organizzazione, che serve per attivare una macchina così imponente, ma anche così festosa.

Gli obiettivi e le finalità di questo progetto così ambizioso, ma anche così adatto al tessuto sociale bolognese ce lo spiega in questa breve battuta Leda Guidi, Responsabile dell’Agenda Digitale di Bologna:

“Abbiamo pensato di dare il via alla fase operativa vera e propria dei progetti selezionati con il Bando Agenda Digitale con un incontro collegiale, in modo da favorire e stimolare le connessioni orizzontali, gli scambi di competenze e la formazione della community.  Gli ambiti coinvolti dai contenuti e dalle finalità delle proposte, infatti, sono diversificati, toccano una multiformità promettente di aspetti  che riguardano l’esercizio della cittadinanza digitale inclusiva (e il genere ne è un aspetto fondamentale!) e il suo empowerment.

Come si è detto, l’Amministrazione comunale si pone come “piattaforma abilitante” al dispiegarsi del potenziale di innovazione espresso dalla città, e l’intento è quello di fare dell’agenda digitale e della nuova Iperbole un luogo aperto al protagonismo civico degli attori sociali a tutti i livelli. Una città, una comunità è davvero smart se cittadine e cittadini sono parte del suo disegno e della sua realizzazione, e le tecnologie supportano e accompagnano il percorso delle persone”.

Non ci resta che aggiornarvi con lo sviluppo di questo grande progetto di cui facciamo parte e del nostro ODG.

Stay tuned… in vista grosse novità!

Betsy Hoover – image courtesy: forbes.com

La nuova stagione parte decisamente col botto per la nostra associazione e siamo davvero felici e orgogliose di anticiparvi l’evento che si terrà il prossimo 25 settembre all’Auditorium Biagi in Sala Borsa, a Bologna.

Sarà difatti nostra ospite -grazie alla collaborazione con Iperbole, Agenda Digitale e l’Ambasciata USA- Betsy Hoover, collaboratrice di Barack Obama fin dal 2007 per il South Carolina e, successivamente, per la campagna del 2012, che ci parlerà di costruzione di comunità on e off line per il coinvolgimento con strategie di comunicazione aperte e dialogiche. Betsy è stata inserita nell’elenco delle 50 persone in prima linea per l’ innovazione politica, ma c’è molto altro: a questo indirizzo trovate una sua short-bio.

Siamo davvero entusiaste di poter ascoltare dalla sua viva voce l’incredibile esperienza sulla comunicazione e social media che le ha dato la possibilità di esprimere al meglio la sua grande professionalità!

Qui trovate la locandina del Programma_Incontro_Betsy_Hoover

Ore 17.30 intervento di Betsy Hoover, in inglese, a cui seguirà una discussione animata da Elisabetta Tola con:

Matteo Lepore, Assessore all’Innovazione tecnologica, alla Comunicazione e al Marketing territoriale del Comune di Bologna

Sarah Craddock Morrison, Console Generale degli Stati Uniti,

Leda Guidi, Responsabile Agenda Digitale Comune di Bologna,

Roberto Grandi, Full Time Professor and Director of the Master in Marketing Communication and New Media,

Linda Serra, Presidente Girl Geek Dinners Bologna,

Giovanni Arata, fellow Nexa Center for Internet and Society Politecnico di Torino, curatore ricerca #socialPA.

Ma non è tutto qui: la giornata sarà anche l’occasione per presentare il progetto iCity e del progetto MadlER (Modello partecipato per Agende Digitali Locali in Emilia-Romagna), per dare dimostrazione della prima release della piattaforma, che è parte della lista di attività dell’Amministrazione comunale per la nuova rete civica, la cui presentazione è il risultato della selezione dei progetti presentati a seguito del Bando Agenda Digitale… vi consigliamo quindi di intervenire già dalle ore 15, per seguire anche gli altri appuntamenti in programma.

La partecipazione è gratuita vi aspettiamo!

Non mancate!
GGDBologna team

Photo credits Nicola D’Agostino

E’ stato impegnativo e molto faticoso, ma il risultato è andato oltre ogni previsione: siamo soddisfatte e felici di avere organizzato il primo WordCamp a Bologna e ringraziamo davvero di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato:

Leda Guidi e l’Assessore Matteo Lepore del Comune di Bologna e Rete Iperbole, Agenda Digitale, Lepida, l’Università di Bologna.
Salaborsa e Urban Center.
Andrea Middleton di Automattic/WordCamp.org
Paolo Valenti aka Wolly e WordCamp Italy
Il nostro partner Telecom Italia, la sua speaker Silvia Lischetti, il suo staff e i suoi instancabili tecnici.
Il nostro sponsor Code Poet.
Il team Hagakure, Alessandra Pancani e Antonella Ranaldo.
Il team di T3Lab e Mirko Falavigna che vi aspettano a febbraio per il loro evento
Tutti i nostri speaker.
Il team GGDBologna: Cecilia Pedroni, Enza Capobianco, Giulia Lippolis, Tonia Maffeo, Linda Serra e Daniela Bortolotti.

Vi ricordiamo che sarà presto disponibile un video con gli highlights della giornata (a richiesta i quattro dvd completi con tutto il girato).

Per le slide di tutti gli speech e workshop seguiteci sul nostro profilo SlideShare.

Siamo liete di annunciarvi, è proprio il caso di dirlo, il primo appuntamento del progetto Smart Women.

Smart Women è un’iniziativa che prevede una serie di incontri in alcune delle principali città italiane, con lo scopo di diffondere il più possibile la cultura digitale nel nostro paese attraverso le donne.

Armi e bagagli attraverseremo l’Italia e raggiungeremo la Calabria. Protagoniste indiscusse saranno, ovviamente, le donne. Professioniste, mogli o madri, molte donne sono state escluse, a parte casi eccezionali, dal dibattito sul digitale che ha investito il nostro Paese. Noi riteniamo che il confronto culturale tra le varie realtà, in particolare con un punto di vista e esigenze tutte femminili, porta inevitabilmente a un arricchimento delle parti.

Il format è un po’ insolito, non solo per i nostri eventi, ma anche rispetto a quelli che hanno avuto luogo in Italia negli ultimi anni. Le ragioni per cui abbiamo scelto questa modalità di incontri sono molte.

In particolare perché vogliamo raccogliere, ascoltare e confrontarci con le varie realtà locali, non solo quelle con cui quotidiamente ci troviamo ad operare . E poi speriamo di innesecare una reazione nelle donne che lungo il tragitto incontreremo, di ispirarle, di aiutarle a creare e promuovere eventi simili nelle loro città.

La nostra prima tappa sarà a Bologna allo Smart City Exibition il 31 ottobre, nello stand Bologna Smart City dalle 11.30 alle 12.30.

Nei prossimi giorni saremo in grado di darvi maggiori dettagli rispetto all’evento.

Nel frattempo non prendete impegni e seguiteci per restare aggiornate!

 

Post Navigation