Siamo liete di annunciarvi, è proprio il caso di dirlo, il primo appuntamento del progetto Smart Women.

Smart Women è un’iniziativa che prevede una serie di incontri in alcune delle principali città italiane, con lo scopo di diffondere il più possibile la cultura digitale nel nostro paese attraverso le donne.

Armi e bagagli attraverseremo l’Italia e raggiungeremo la Calabria. Protagoniste indiscusse saranno, ovviamente, le donne. Professioniste, mogli o madri, molte donne sono state escluse, a parte casi eccezionali, dal dibattito sul digitale che ha investito il nostro Paese. Noi riteniamo che il confronto culturale tra le varie realtà, in particolare con un punto di vista e esigenze tutte femminili, porta inevitabilmente a un arricchimento delle parti.

Il format è un po’ insolito, non solo per i nostri eventi, ma anche rispetto a quelli che hanno avuto luogo in Italia negli ultimi anni. Le ragioni per cui abbiamo scelto questa modalità di incontri sono molte.

In particolare perché vogliamo raccogliere, ascoltare e confrontarci con le varie realtà locali, non solo quelle con cui quotidiamente ci troviamo ad operare . E poi speriamo di innesecare una reazione nelle donne che lungo il tragitto incontreremo, di ispirarle, di aiutarle a creare e promuovere eventi simili nelle loro città.

La nostra prima tappa sarà a Bologna allo Smart City Exibition il 31 ottobre, nello stand Bologna Smart City dalle 11.30 alle 12.30.

Nei prossimi giorni saremo in grado di darvi maggiori dettagli rispetto all’evento.

Nel frattempo non prendete impegni e seguiteci per restare aggiornate!

 

Nell’articolo Net & the City di oggi vogliamo segnalarvi un evento che si terrà stasera a Vignola, a partire dalle ore 20.30: Startup4all.

Si legge sul sito:

“StartUp4All è dedicato a chiunque sia interessato al mondo delle start-up ed è un momento di incontro e scambio di idee in occasione del lancio dell’incubatore del Tecnopolo di Modena all’interno dell’Unione Terre di Castelli.

Fondazione Democenter con il Comune di Vignola hanno deciso di coinvolgere chiunque sia interessato al progetto attraverso due eventi dedicati a presentare start-up, esperienze di laboratori, Fab Lab, e imprenditori di successo per condividere esperienze e per fare networking.”

All’evento di stasera parteciperanno:

  • Fabrizio Capobianco, fondatore e amministratore di Funambol, un progetto completamente opensource che permette la sincronizzazione dati tra diversi dispositivi mobile.
  • Francesco Baschieri, amministratore delegato di Spreaker, il servizio che permette a ciascun utente di creare la propria radio online, di cui avete già letto sul nostro blog e in un altro articolo della rubrica Net & the City.
  • Fabio Lalli fondatore della community Indigeni Digitali e ideatore, insieme a Lorenzo Sfienti, di Followgram, la piattaforma che utilizza le API di Instagram per creare dei profili visibili sul web, linkabili e condivisibili.

Nonostante ritenga che gli incontri di questo tipo siano molto importanti in un contesto, come quello nazionale, in cui le startup incontrano non poche difficoltà per “restare a galla” e diventare realtà importanti anche a livello internazionale, è impossibile non notare la mancanza di interventi di startupper donna. Ci sarebbe piaciuto davvero molto ascoltare un punto di vista femmnile su questo argomento.

Peccato.

Vi ricordiamo che l’evento è stasera è alla Biblioteca Auris in via San Francesco, 165 a Vignola.

Per partecipare basta registrarsi su Eventbrite. Maggiori informazioni e un form per i contatti, potete trovarli sul sito ufficiale.

Impegni per oggi pomeriggio e domani? Media Mutations, Convegno internazionale di studi sulle nuove frontiere dell’audiovisivo, organizzato dalla sezione cinema del DAMS e giunto alla sua quarta edizione, apre le porte oggi alle 14.00 al Salone di Palazzo Marescotti, via Barberia 4 – Bologna.

Ecosistemi narrativi: flussi, trasformazioni, usi sociali, sottotitolo del convegno, si propone di indagare i cambiamenti nei media e nei sistemi di narrazione, che la tecnologia digitale sta portando alla luce:

con l’obiettivo di rafforzare il dialogo tra ricercatori e industria dell’entertainment, il convegno di studi si propone di rispondere ai numerosi interrogativi che il tema degli ecosistemi narrativi e mediali sta portando all’attenzione della comunità scientifica.

25 relatori, dal’estero e dalle principali università italiane, si susseguiranno oggi, martedì 22, h 14-18.30 e mercoledì 23 maggio, h 9.30-18.30.
Tra loro ecco alcuni nomi di spicco: Ugo Volli (Università di Torino), Elisabella Locatelli (Università Cattolica di Milano) che affronta il caso TV Blog; Valentino Catricalà (Università di Roma3) Noah Wardrip-Fruin (University of California, Santa Cruz), Tra i manager, Sasa Sekulic di Telecom Italia.

Doppia è la valenza del punto di vista da cui verranno analizzati i temi proposti.

L’utilizzo del concetto di Ecosistema  – che rappresenta l’insieme di relazioni e interazioni tra un ambiente e chi lo popola – evidenzia da un lato le problematiche che si distribuiscono lungo il percorso di studio dei media digitali, e dall’altro permette di approfondire nuovi oggetti. L’insieme di problematiche e oggetti, per chi si propone di studiare i diversi media della sfera digitale, rappresenta l’opprtunità di scoprire a approfondire gli svariati ambiti di ricerca che verranno affrontati dal convegno, tra cui:

le dinamiche di flusso in cui si inseriscono gli ecosistemi narrativi e mediali, le trasformazioni di cui sono oggetto, i parametri di usability che li riguardano, i nuovi modelli di business e le policies che contribuiscono a orientare.

Online è possibile trovare gli abstract degli interventi in programma, e per chi non potesse intervenire, ma volesse comunque seguire l’evento, è previsto il livestreaming qui

Il programma completo è disponibile qui: Programma Media Mutations
Chi viene?

Ilene Fischer

Credevate che saremmo riuscite a resistere senza proporvi qualcosa di interessante per almeno una settimana? Allora non ci conoscete bene!

Siamo davvero orgogliose di proporvi un evento esclusivo, per giovedì prossimo 29 marzo 2012 alle ore 18.00, presso l’Aula Magna di Alma Graduate School (Villa Guastavillani – via degli Scalini, 18 a Bologna), in collaborazione con Alma Graduate School e la U.S. Embassy.

“Promoting Women’s Leadership” è l’incontro gratuito condotto da Ilene Fischer, Presidente e CEO di West (Women Entrepreneurs in Science and Technology) e sarà ospitato dal Master in Marketing, Communication and New Media. Ilene parlerà di WEST, dei suoi obiettivi, delle strategie; di come si crea un’associazione simile e di come si fa marketing per le donne in ambito scientifico. WEST è un’organizzazione di mentoring e leadership per le donne che lavorano nel settore della scienza e della tecnologia, si occupa della promozione del pensiero innovativo per lo sviluppo personale e professionale dei propri membri, al fine di realizzare il loro pieno potenziale. Obiettivo dell’organizzazione è il raggiungimento della leadership delle donne in questi settori, attuando un conseguente incremento di posti di lavoro.

Crediamo fermamente nella rete e nella tecnologia come driver di democrazia, libertà e cultura, nonché strumento principale di emancipazione femminile -la collaborazione tra Girl Geek Dinners Bologna e Ilene Fischer di WEST trova un punto di congiunzione molto forte in tutto ciò- e siamo quindi sicure di incontrare il vostro entusiasmo per un’occasione irripetibile come questa.

L’evento sarà in lingua inglese e aperto ad ospiti femminili e maschili, vi chiediamo conferma della presenza via e-mail a staff@girlgeekdinnersbologna.com

Tutte le info necessarie per raggiungerci a questo link.

A presto!
GGDBologna staff

Proprio qualche settimana fa il Comune e la Provincia di Bologna hanno reso pubblica l’adozione, da parte della rete delle biblioteche, di un nuovo e particolare servizio tramite il quale prendere i libri in prestito. E non solo.

Si tratta di Media Library on Line, il primo network italiano di biblioteche digitali pubbliche che permette di accedere in maniera gratuita e sotto forma di prestito, ad una serie di contenuti (ebook, audiolibri, musica, quotidiani…).

Le risorse presenti sono utilizzabili in streaming, cioè visualizzabili direttamente sul proprio device, oppure in download. Ci sono poi collezioni commerciali, che comprendono tutte quei contenuti che le biblioteche hanno acquistato per esempio dalle case editrici e le collezioni open, cioè quelle utilizzabili liberamente perché prive di diritti di copyright.

Per accedere al portale e riuscire a consultare i contenuti messi a disposizione, basta essere iscritti a una delle biblioteche comunali oppure a una di quelle presenti nell’elenco delle Istituzioni Biblioteche del Comune di Bologna. Il passo successivo è quello di richiedere un username e una password e di accedere a bologna.medialibrary.it

Appena arrivati sul portale ci sono, diverse sezioni in evidenza. Eccone alcune:

  • Free mp3 downolad permette di scaricare musica, si possono ascoltare fino a 3 tracce a settimana;
  • MOL edicola internazionale permette di sfogliare i quotidiani degli altri paesi. Il catalogo comprende 1500 testate differenti;
  • DeJure che consente di effettuare ricerche mirate in un sistema mirato di informazione guiridica online;
  • Ebook download permette di scaricare sul proprio device gli ebook delle più importanti case editrici italiane, e di conservali in prestito per 14 giorni.

Ma come muoversi attraverso questa immensa mole di dati? All’interno del portale tutti i contenuti sono stati suddivisi per tipologia e per argomento.

Una guida molto utile e completa sulle modalità di accesso e sull’organizzazione del portale potete trovarla qui.

Per rimanere invece sempre aggiornati sui contenuti presenti nel catalogo e sulle novità è possibile seguire la pagina Facebook di Media Library on Line.

Post Navigation