NOTA

Questo articolo avrebbe dovuto essere pubblicato su l’Informazione di Bologna nella rubrica Net & The City. Il team GGDBologna continuerà a pubblicare puntualmente la rubrica come atto di sostegno ai dipendenti in lotta per il proprio posto di lavoro. Crediamo che l’Informazione sia una realtà locale di ampio respiro e che, come tutte le testate, costituisca uno strumento di informazione e cultura indispensabile alla cittadinanza. Salviamo l’Informazione

E’ vero che sui social media le donne sono piu’ presenti degli uomini? Lo sapevate che le donne sono la percentuale maggiore di utilizzatori della rete e di nuove tecnologie? Da facebook a twitter a Pinterest la rete e’ dominata dalla presenza femminile.
Allora perché tutti i convegni, tutti gli eventi che si occupano di web e nuove tecnologie, vedono sempre la line-up degli speech piena di nomi solo maschili?

Di questo e di molto altro si e’ parlato a Women in Digital l’evento che si e’ svolto venerdì 20 gennaio al Mambo e organizzato da O-one, agenzia di Digital Relations.
La sala gremita di donne attente,  ha seguito con estremo interesse le case history presentate nella mattinata da donne manager che collaborano con l’agenzia e che hanno spiegato come si approccino all’interno delle aziende le donne che lavorano in questo settore fortemente maschile.
Molto interessante seguire le presentazioni dei piani di comunicazione digitali di aziende come Nike, Glaxo Smith Kline, New Holland Agriculture, Alfa Romeo e Bricocenter.
Nel pomeriggio si e’ aperta la tavola rotonda che ha visto la presentazione  di un panel composto da donne che non lavorano in grandi multinazionali e che quindi non hanno grossi budget per realizzare i loro progetti, ma che riescono a portare avanti in rete sia la propria vita privata che professionale con ottimi risultati.
Un interessante dibattito si e’ aperto a seguito della presentazione frutto di un assemblaggio di dati provenienti sia da ricerche italiane che straniere che ha offerto un interessante spunto di discussione in sala offrendo l’occasione di allargare la tavola rotonda a tutti i partecipanti.
Qui la presentazione:

Cosa portiamo a casa da questa intensa giornata?

Sicuramente molti consigli e tantissimi spunti.
Sicuramente la voglia di fare network e di promuovere la presenza online come donne e come professioniste della rete.
Uno spunto interessante proveniente da un uomo in sala:

” Il web non e’ una questione di genere, ma di competenze ed e’ in questa ottica che le donne devono muoversi”.

Punto di partenza comune, dunque far avere le proprie competenze e promuoversi, creando centri di intesse comune e nuovi approcci al futuro.
Un interessante incontro e’ stato quello di 3 donne presenti in sala tutte provenienti dai Consolati USA di Firenze, Roma e Milano che, dopo aver speso complimenti per Women in Digital, hanno fatto i complimenti anche a noi GGDBologna e hanno concluso dicendo che: ” A Bologna si progetta il futuro!”
Niente male eh?

Domani, 20 gennaio 2012, appuntamento al MAMbo – Museo d’arte Moderna di Bologna, per Women in Digital, un evento dedicato alla scoperta del rapporto tra donne e tecnologia digitale.

L’evento è stato organizzato da O-one e dalla unit Dr.O-one, che in base alla quotidiana esperienza lavorativa dello staff, confrontata alla professionalità di donne che lavorano nell’ambito dei media digitali, ha voluto approfondire il tema secondo cui le donne, in ambito lavorativo ma non solo, si avvicinano e utilizzano le tecnologie digitali, oggi sempre più diffuse e presenti nella vita quotidiana.

L’evento sarà strutturato in due momenti. Al mattino verranno presentate alcune case history da donne che, grazie alla comunicazione digitale, hanno saputo produrre innovazione e connessione.

Durante il pomeriggio ci sarà una tavola rotonda, moderata da Cecilia Pedroni e Linda Serra (che conosciamo bene:), per dare spazio a considerazioni, commenti ed esperienze sulla possibilità, grazie alle tecnologie digitali, di investire in un futuro differente.

Il programma completo di Women in Digital potete trovarlo qui.

L’evento è gratuito e aperto al pubblico. Per partecipare è necessario iscriversi a questo indirizzo http://womenindigital.eventbrite.com/.

Come staff GGDBologna appoggiamo la causa (naturalmente) e ci saremo. Se passerete al MAMbo avremo modo di approfondire un tema così importante e riflettere insieme sulle possibilità di investire in un futuro digitale.

Il Natale è trascorso serenamente in casa GGD e ci auguriamo che sia stato un Natale sereno per tutti voi. Noi siamo già al lavoro per il nostro prossimo progetto che aspira a portare Internet alle Mamme!

Che vuol dire? Vuol dire che ci siamo messe in testa che internet sia uno strumento prezioso per affrontare sia la gravidanza che la maternità.

Siamo convinte che una futura o una neo-mamma in rete sia meno sola e quindi possa disporre di efficaci strumenti per affrontare i piccoli-grandi problemi che insorgono quotidianamente.

Entrare a far parte di un network facilmente accessibile tramite la rete significa poter disporre di cultura e conoscenza collettive che possono essere da paradigma e da aiuto in momenti così importanti per una donna. Crediamo che la rete e gli strumenti digitali siano dei facilitatori sociali ed empirici; poterne disporre consapevolmente non può che essere d’aiuto. Da queste riflessioni nasce Mamme e Internet: un corso di 5 appuntamenti in cui il team GGDBologna in collaborazione con: TagBolab, Sala Borsa, Iperbole,  Rigeneramoci, O-one e Panzallaria, guiderà le partecipanti in un percorso volto alla scoperta e all’apprendimento dei fondamentali strumenti di comunicazione ed esplorazione della rete.

Ecco il programma:

14 Gennaio: utilizzo dei motori di ricerca e servizi Google (mappe, libri, documenti).

21 Gennaio: creazione e utilizzo di una casella di posta elettronica; creazione di un account Skype

28 Gennaio: creazione di un account Facebook; utilizzo di Facebook; privacy e condivisione di documenti online.

4 Febbraio: esplorazione dell’universo delle Mamme in Rete, il fenomeno del mommyblogging, le online community e l’esperienza personale di mamma blogger.

11 Febbraio: introduzione a Linkedin, illustrazione dei Servizi sulla Rete Civica Iperbole per le donne e future mamme (bandi, asili etc.).

La quota di partecipazione grazie alla collaborazione di Sala Borsa,  Rigeneriamoci e di O-one è di 20 euro e c0mprende l’assegnazione a ciascuna partecipante di un pc portatile per tutta la durata del corso, compresa la possibilità di utilizzo del pc da casa propria per approfondire gli argomenti trattati durante le lezioni.

Per iscrizioni potete scriverci al nostro indirizzo staff@girlgeekdinnersbologna.com o chiamare il 3383237860.

Allora mamme, Time is on Your Side, Vi aspettiamo! GGDTeam

L’autunno è appena iniziato ma il calendario degli eventi ai quali non potete mancare è già fitto. Di seguito vi riportiamo un’agenda di appuntamenti che vi terranno compagnia per tutta la settimana.

Come già annunciato, anche sabato 8 ottobre vi aspettiamo in Sala Borsa – piazza Nettuno n. 3- dalle 10.00 alle 12.00 per presentarvi i Corsi di Alfabetizzazione Digitale destinati alle donne e registrare le iscrizione.

La  nostra postazione sarà in Scuderie, la sala grande con la narrativa, di fiano ai bibliotecari.

Qui trovate il programma completo e tutte le info

Ci saremo anche sabato 22-29 ottobre per info varie e iscrizioni al I ciclo di lezioni (aperte fino al 4 novembre). Vi aspettiamo!

GammaDonna: mercoledì 5 ottobre è la volta del Salone dell’imprenditoria femminile che apre le porte a Vicenza per la sua quarta edizione.

Una due giorni di networking a livello nazionale ed internazionale che metterà in contatto donne imprenditrici e leader d’azienda grazie ai numerosi workshop ed eventi organizzati durante la manifestazione.

Tra le varie attività presenti in programma, il premio GammaDonna 10/e lode che verrà consegnato a 5 casi di eccellenza nell’ambito dell’ imprenditoria femminile.

Per concludere, segnaliamo l’appuntamento bolognese dell’8 ottobre con il Festival delle Libertà Digitali, promosso da Wikimedia Italia (festival diffuso che prende vita in diverse città d’Italia) dove si terrà il seminario e il barcamp di OpenBologna su Opendata.

Al mattino, dalle 10 alle 13, allo Urban center di Bologna – Sala Borsa (dove ci saremo anche noi con il nostro angolo informativo sui Corsi di alfabetizzazione digitale:) OpenBologna aprirà la discussione al seminario. Cosa sono gli opendata, a che cosa servono ai cittadini, alle imprese, alle associazioni? Che legame c’è fra opendata e fenomeni/problemi sociali come digital divide, einclusion, accesso-manipolazione-copertura dei dati?

Dalle 14 alle 17 si terrà il Barcamp su Opendata. L’obiettivo del barcamp è di ragionare su riservatezza e privacy, regolamentazione dell’accesso, grado di elaborazione dei dati, modalità e formati di accesso ai dati.

Si propespetta una settimana ricca di apuntamenti da non perdere. Se ci sarete, ci vediamo di certo ad ognuno di questi tre appuntamenti 😉